Liceo Artistico ‘F. Orioli’ di Viterbo: la scelta giusta per il tuo futuro

Schermata 2020-02-28 alle 16.53.57

Il Liceo Artistico ‘F. Orioli’ di Viterbo è la risposta più efficace alle esigenze formative contemporanee e alle richieste educative finalizzate all’acquisizione di competenze spendibili in ambito lavorativo. È un istituto che organizza il proprio curricolo per assicurare un’offerta formativa altamente qualificante e performante attraverso i tre indirizzi di studi, Grafica, Design e Scenografia.

Le specializzazioni triennali sono anticipate da abilità e competenze acquisite nel primo biennio attraverso un impegno al saper fare costruito in attività di creazioni plastiche, produzioni pittoriche, descrizioni geometriche, propedeutiche agli apprendimenti successivi. In tale percorso la didattica laboratoriale diventa peculiarità distintiva e vede l’interezza della formazione disciplinare improntata su percorsi caratterizzati da mobilitazioni di competenze artistiche e professionali concrete.

Nei Laboratori di Grafica e Fotografia vengono insegnate le tecniche fotografiche e le tecniche grafiche computerizzate: Adobe Photoshop (elaborazione fotografica e composizione di immagini); Adobe Illustrator (realizzazione di grafica vettoriale ed illustrazione); Adobe InDesign (design e layout di pagine per la stampa e il pubblishing digitale); Adobe Dreamweaver (progettazione e sviluppo di siti web); Adobe Premiere (produzione e montaggio video); Adobe After Effects (effetti speciali di qualità cinematografica); Thinkercad (applicazione di stampa e progettazione 3D utilizzata per produzione di gadget); Rhinoceros (modellatore 3d utilizzato per la costruzione di ambienti tridimensionali e per la creazione di gadget tridimensionali). Gli studenti dispongono, altresì, di un Set Fotografico con attrezzatura per fotografie di alta definizione e set per video di carattere cinematografico e per spot televisivi. L’insieme è provvisto di tavolo Still Life, luci professionali e fondali di alto livello fotografico, televisivo e cinematografico.

Nei Laboratori di Design gli alunni sono guidati nell’identificazione di tecniche e tecnologie per definire un progetto grafico di prototipi e di modelli tridimensionali. Si lavora per applicare i principi della percezione visiva alla composizione della forma, si utilizzano materiali e strumentazioni artigianali ed informatiche adeguate allo sviluppo di un’idea progettuale che investe i vari campi del design (industria, elementi ed accessori di arredamento interno ed urbano). Gli studenti danno vita a nuove produzioni seguendo nell’interezza il processo di ideazione, di raffigurazione cartacea, di trasposizione digitale e realizzazione del prototipo attraverso specifici applicativi per la modellazione 3D di superfici plastiche (Rhinoceros V 5, Thinkercad, AutoCAD 2D e 3D).

Nei Laboratori di Scenografia gli alunni impiegano in modo appropriato le principali tecniche e tecnologie grafico-pittoriche, plastico-scultoree e geometriche necessarie all’ideazione e alla realizzazione dello spazio scenico. Gli studenti imparano a gestire le superfici da adibire in funzione dello scopo e realizzano creazioni, bidimensionali e tridimensionali, partendo da una specifica ricerca di equilibrio formale ed artistico, spendibile in campo teatrale, televisivo, cinematografico. Si utilizza la stampante 3D (processo di produzione additiva per sinterizzazione laser selettiva) ed un applicativo per la modellazione 3D di superfici plastiche (Rhinoceros V 5). Gli alunni, in ambito di Alternanza, si specializzano nella progettazione e realizzazione di elementi scenografici in polistirolo, utilizzando software per la grafica vettoriale (Corel Draw) e strumentazione di taglio con filo a caldo e macchinario a controllo numerico.

L’indirizzo laboratoriale dell’istituto Orioli non intende definire solo attrezzati ambienti di lavoro, ma è pensato come spazio mentale operante, in una dimensione didattica che veicola la progettualità trasversale in tutte le discipline del sapere. In questo senso sono pensati il Laboratorio teatrale, il Laboratorio di scrittura e informazione, i Laboratori sperimentali per la disabilità e le aule stesse, al Liceo Artistico, superano il concetto di tradizionale spazio educativo e diventano laboratori disciplinari fissi che, seguendo il modello anglosassone, vedono gli alunni spostarsi nei cambi d’ora. In questi spazi si costruiscono saperi, interagendo, partecipando, specializzando, si assume coscienza della complessità e si lavora per la costruzione del sé.

Un diplomato al Liceo artistico può impiegarsi presso: aziende, istituti ed enti pubblici e privati interessati ai Beni Culturali, archeologici, storico-artistici, musicali, archivistico-librari, etnoantropologici e ambientali paesaggistici (Musei, Biblioteche, Archivi, Parchi archeologici, Enti locali, Ministeri ed Uffici di Sovrintendenza). È preposto a funzioni d’opera nel mondo della cultura e dell’editoria, nell’ambito della moda, delle arti figurative, della decorazione, delle arti visive, della comunicazione, del fumetto, del restauro. È, altresì, possibile diventare un progettista di interni, un decoratore, uno scultore, un tecnico della programmazione televisiva, dell’animazione, del teatro, come addetto alla scenografia e quale operatore di audio e video. Nel campo del web si può lavorare come grafico, web designer, fotografo, ideatore e disegnatore in digitale.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...