Bocca baciata non perde ventura, anzi rinnova come fa la luna.

Bocca Baciata è un ritratto preraffaellita, di David Gabriel Rossetti, realizzato nel 1859 , conservato nel Museo delle belle Arti di Boston.

E’ il primo quadro nel quale il Rossetti si concentra sulla figura femminile, puntando a rappresentare l’idea della bellezza delicata ed eterea.

In questo caso la donna raffigurata è la meravigliosa Musa e amante del pittore, Fanny Cornforth, che sarà soggetto dei suoi dipinti in numerosi momenti, la si troverà infatti rappresentata in oltre sessanta opere. Di seguito le tre più note, “Lucrezia Borgia” (1861), “Fair Rosamund” (1861) e “Il Santo Graal” (1874).

Nonostante i vari matrimoni e le relazioni del Rossetti, la loro tresca permane negli anni addirittura fino alla di lui morte. Nonostante il fascino particolare, differente dalle altre modelle e donne del pittore, Fanny, bionda e formosa (tanto da prendere il nomignolo di “My dear elephant”), incarna la vera essenza della bellezza preraffaellita.

“Bocca baciata” presenta elementi che presi nel singolo possono sembrare contrastanti, ma nell’insieme creano una perfetta immagine di ciò che la donna era per il pittore. Il petto scoperto, i vaporosi capelli, lo sguardo perso, il viso pieno e le labbra carnose trasmettono un forte senso carnale e di sensualità, che richiama la passionalità senza fare uso della nudità. Rossetti utilizza colori caldi e accesi. La mela che richiama l’episodio biblico di Adamo ed Eva così come la rosa bianca tra i capelli, sono simbolo di innocenza, purezza, pudore. Il ritratto può anche essere ispirato dalla citazione del Decamerone di Boccaccio tracciata sul retro della tela:

“Bocca baciata non perde ventura, anzi rinnova come fa la luna.” G. Boccaccio

Si tratta del racconto di una giovane e seducente donna di nome Altiel che consuma otto relazioni amorose con otto diversi amanti, per poi sposare il Re dell’Algarve, come donna vergine.

Iuliana Borosu

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...