Concorso letterario ‘A Silvia’: la parola poetica contro la violenza di genere


Il 26 ottobre, all’Auditorium Centro Culturale di Valle Faul, si è tenuta la Cerimonia di premiazione degli studenti vincitori del concorso ‘A Silvia’. L’evento ha rappresentato l’atto conclusivo del progetto ‘Un pesce in una biglia’, pensato dalla prof.ssa Maria Elena Piferi, docente di lettere presso l’Istituto F. Orioli di Viterbo. La finalità a cui l’iniziativa tende è legata alla difficile battaglia educativa contro l’arretratezza socio culturale che alimenta la differenza di genere e consente evidenze di cronaca che diventano il simbolo della violenza alle donne. La prof.ssa Piferi, presidente dell’Associazione Donna Olimpia onlus, ha inteso rivolgersi ai giovani per riuscire a garantire una concreta e futura rivoluzione di pensiero. L’iniziativa, sostenuta dall’Istituto F. Orioli, è stata patrocinata e supportata dal MIUR, dalla Regione Lazio, dalla Provincia di Viterbo, dal Comune di Vasanello, dall’Università della Tuscia, dall’ONPS, dalla Biblioteca Consorziale di Viterbo, dalla Uil Scuola di Viterbo, dalla Città di Viterbo, dalla Fondazione Carivit, dalla Confartigianato e dalla Banca di Viterbo. La valenza educativa e sociale del concorso è apparsa, del resto, evidente nella cerimonia di premiazione che ha visto interpreti e protagonisti gli studenti, ma che ha accolto ed ospitato testimonials d’eccezione che hanno, con commozione mista a determinazione, affrontato il difficile tema della violenza di genere. Tra i convenuti: Aldo Piermattei, Consigliere di Amministrazione della Fondazione Carivit, Marco De Carolis, Assessore alla Cultura del Comune di Viterbo, Laura Allegrini, Assessore ai Lavori Pubblici e al Centro Storico del Comune di Viterbo, Maurizio Palozzi, Consigliere Provinciale con delega ai Lavori Pubblici, Antonio Porri, Sindaco di Vasanello, Gabriella Ciampi, Professore ordinario di Storia contemporanea Università degli Studi della Tuscia, Silvia Somigli, Segretario Generale della Uil Scuola di Viterbo, Claudia Corinna Benedetti, Presidente dell’Osservatorio Nazionale Permanente sulla Sicurezza (O.N.P.S.) e Vicepresidente di Pace Universal Peace Federation. A dare voce alla forza delle donne, Anna Fendi, Stilista ed imprenditrice, che ha accompagnato generosamente la consegna degli attestati di partecipazione agli studenti e si è resa testimone della propria storia e del ruolo della Moda nel percorso di emancipazione femminile. A concludere la rassegna, l’intervento della Dirigente dell’Istituto F. Orioli, Simonetta Pachella, che ha ricordato quanta responsabilità investa il mondo dell’educare e quanta dedizione occorra impiegare per sensibilizzare e costruire la coscienza civica dei giovani che si affacciano alla vita e che possono e devono maturare la consapevolezza del rispetto. E gli studenti delle scuole di Viterbo, presenti alla manifestazione, di rispetto ne hanno riservato. Silenziosi, hanno ascoltato e partecipato con attenzione e maturità per poi gioire ed inorgoglirsi per chi di loro ha meritato il riconoscimento della giuria. Vincitori del primo premio, a pari merito, sono stati la classe 4BS del liceo scientifico P. Ruffini di Viterbo e l’alunna Benedetta Lallini della 3AB del liceo artistico U.Midossi di Vignanello. Al secondo posto Elena Mameli della 4ASC del liceo artistico F. Orioli di Viterbo. Gli altri quattro premi vengono riconosciuti a Riccardo Ciprini della classe 5AAZ, Kevin Francioso della classe 2CAT e Luca Bondi della 3 DAT, alunni dell’ I.I.S.S. dell’istituto F. Orioli, e Ludovica Villa Avila della classe 3B della scuola media di Vasanello.
A concludere l’evento, l’emozionata lettura dell’opera poetica di Antonio Tabacchi nata da frammenti ricomposti delle produzioni in concorso, raccolte in una antologia pubblicata per l’iniziativa. Con la sua voce, accompagnata dalla presenza commossa della moglie Beatrice, si è conclusa la celebrazione dedicata alla memoria di Silvia, loro figlia.
Immacolata Anzevino

 

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...