Il poliedrico al Teatro dell’Unione

Schermata 2018-12-17 alle 12.40.52

Siamo giunti alla fine, della scuola e dell’avventura che ci ha visti coinvolti in un progetto che ci ha avvicinati al teatro. Il Teatro dell’Unione, per essere precisi. Un edificio che rappresenta un monumento storico artistico e culturale, ma che per noi ragazzi significava solo il luogo dei grandi. Il progetto in rete intrapreso quest’anno dal P. Savi, quale scuola capofila, dall’Istituto F.Orioli, dal Leonardo da Vinci, dal S. Rosa e dal F. Buratti, invece, ci ha aperto le porte e noi, entrando, abbiamo assaporato sfumature e significati dei mondi interpretati sul palco. Siamo riusciti a capire cosa portasse gli adulti a teatro, siamo stati rapiti dal fascino della drammatizzazione ed abbiamo noi stessi fatto teatro. Siamo stati condotti ‘dentro le quinte’, in quel meraviglioso universo del non visto, senza il quale, tuttavia, il visibile perderebbe di significato. È bello capire, riconoscere i legami tra le parti, intravedere le fondamenta della struttura. La macchina che coinvolge tutti gli spazi e le manifestazioni del pensiero, fin dall’origine dei tempi, si guida in modo non semplice, ma il risultato è sempre straordinario. 

Il progetto, coordinato dalla professoressa Paola Mancini e dal professor Gianni Ginnasi dell’Istituto Paolo Savi, ci ha visti impegnati, per gli spettacoli in cartellone della stagione teatrale 2017/2018, in incarichi nuovi, stimolanti e formanti. Abbiamo, infatti realizzato interviste, articoli e recensioni degli spettacoli: ‘La Tosca’ di Giacomo Puccini messa in nota dall’Orchestra Sinfonica Europa Musica e dal Coro Lirico Italiano, diretti da Claudio Maria Micheli, per la regia di Gianmaria Romagnoli (recensione); ‘La sciantosa. Ho scelto un nome eccentrico’, interpretato da Serena Autieri (intervista, recensione, articolo); ‘Questi fantasmi’ di Eduardo De Filippo, intervista a Giuseppe Imparato, grande interprete del teatro di Eduardo; ‘Operazione’, intervista al regista Stefano Reali e recensione dello spettacolo; ‘Il flauto magico’, intervista all’étoile Diana Ferrara, direttrice del Balletto dell’Opera di Roma; ‘La ragione degli altri’, di Luigi Pirandello, per la regia di Tato Russo (intervista e recensione della rappresentazione); ‘Noi e la magia del teatro’, intervista al regista Aldo Bellocchio, recensione ed articolo (una parte della redazione, la classe 4Asc, ha realizzato le bellissime scenografie dello spettacolo!); ‘La strana coppia’, di Neil Simon (recensione); ‘Il berretto a sonagli’, di Luigi Pirandello, per la regia Valter Malosti (recensione); ‘Il tenace soldatino di piombo’, di Fabrizio Pallara e Valerio Malorni, riadattamento della celebre opera di Hans Christian Andersen (recensione); ‘La scuola’, di Domenico Starnone, per lo spettacolo abbiamo scritto un articolo, chiudendo, con la nostra recensione, la stagione teatrale.

Alcune alunne della redazione hanno contribuito allo svolgersi degli eventi lavorando come maschere e, nell’ambito dell’approfondimento progettuale ‘Dentro le quinte’, abbiamo partecipato ad una serie di incontri pomeridiani che ci hanno fatto scoprire e vivere ancora più intensamente l’atmosfera delle grandi prime da ‘velluto rosso’. Le lezioni hanno previsto l’incontro con le professioni che rendono possibile la vita di un teatro (Come recensire uno spettacolo, Costumi e scene per il teatro, Le macchine sceniche, Le attrezzature luci e fonica, ‘Music Up Close Network’). L’intera attività è valsa in ambito di alternanza scuola lavoro.

Dal timore di non essere all’altezza abbiamo imparato come prepararsi ed informarsi prima di un evento, di un’intervista e per una recensione ed il sabato o la domenica eravamo pronti, con la nostra prof.ssa, I. Anzevino, ad andare a teatro. Lei ci ha guidati e condotti in questo splendido viaggio, le saremo sempre grati perché, se non ci avesse accompagnati in quest’esperienza, non avremmo mai varcato quella porta e non ci saremmo mai innamorati del teatro. Il progetto in rete, legato al Teatro Unione giovani, non chiude i battenti, il sipario si aprirà nuovamente per il prossimo anno e noi speriamo di essere pronti per una nuova, straordinaria avventura!

Adina Enache e Rosa Badini

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...