La Preside scende in campo: l’esperienza di alternanza con le alunne dell’indirizzo Moda!

Ebbene sì! La nostra Dirigente, Simonetta Pachella, mette a disposizione degli alunni le proprie competenze, tenendo delle lezioni di ricamo, per le alunne dell’indirizzo Moda – Produzioni tessili sartoriali, che hanno arricchito e qualificato il percorso di alternanza scuola lavoro.

La redazione ha incontrato la Dirigente e si è lasciata trasportare nello splendido mondo delle decorazioni su tessuto. La Preside ci ha spiegato che il ricamo può essere effettuato su base strutturata e non strutturata e che gli accessori utilizzati (perle, paillettes, couvettes ecc.) oggi vengono applicati su tessuto anche con collanti che, purtroppo, per la logica del mercato, stanno sostituendo la tecnica antichissima del ricamo a mano. La tradizione di quest’arte deve, invece, essere rispettata perché rappresenta una delle più belle espressioni artistiche dei settori tessile e sartoriale. Il laboratorio ha riguardato l’insegnamento della tecnica del ricamo Lunèville, una pratica artigianale attestata fin dal XIV secolo nella omonima città situata nella regione della Lorena. Originariamente realizzata ad ago, la lavorazione si evolve intorno al 1850 per l’introduzione di una rivoluzione strumentale caratterizzata da un particolare tipo di uncinetto, il Kantan, che ne rese più veloce e precisa la realizzazione. Oggi, il ricamo Lunèville, è utilizzato, per l’Alta Moda, particolarmente, nelle collezioni di Dior, Elsa Schiapparelli, gruppo Versace, affascinando per la leggerezza e l’eleganza che lo contraddistinguono negli utilizzi su complementi, abiti da sposa e da sera. I giochi di luce e di spessore, realizzati con perline (anche in vetro) e paillettes, divengono anche più intensi con l’utilizzo delle couvettes, particolari accessori arcuati che conferiscono tridimensionalità al ricamo e che sono state personalmente ricercate dalla Preside da rivenditori e grossisti su tutto il territorio nazionale. La stessa ha fatto anche pervenire dal Giappone proprio il Kantan, per insegnare alle alunne di Moda la particolarità della lavorazione realizzata con questo uncinetto con manico spesso in legno, dalla punta molto sottile, corredato di una linguetta di metallo che facilita il passaggio dei fili attraverso la tela da ricamare senza forare o rovinare il tessuto. I disegni preparatori all’esecuzione possono essere molto articolati e solo una mano esperta riesce a risolverli con maestria ed eleganza. Frutto di questo lavoro sono stati un abito da sera ed un abito da sposa esposti nella manifestazione San Pellegrino in Fiore 2018.

La poliedricità che contraddistingue il nostro istituto, è evidente, non si manifesta solo nelle diverse attitudini e negli articolati percorsi degli alunni, ma rispecchia anche la ricchezza di esperienze e di saperi che gli insegnanti e la stessa Dirigente mettono in campo per migliorare e qualificare gli aspetti formativi fondamentali alla nostra crescita educativa. Dietro un tale interessamento, si legge non solo la competenza, ma soprattutto l’amore, di una donna, verso la millenaria arte del ricamo, e di una Dirigente, nei confronti dei suoi alunni e della sua scuola. Grazie!

Adina Enache e Denise Mattei

Foto di Valeria Gionfra ed Aurora Cancelliere

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...