Il Senato

Il giorno 15 febbraio le classi 4 ASC e 3 BG hanno avuto l’onore di recarsi, accompagnate dai professori Immacolata Anzevino, Carla Mattioni, Lorenzo Turchetti, Riccardo Muzzi e Livia Narcisi, presso la sede del Senato, in Piazza Madama, a Roma.   

L’incontro ha avuto inizio con una visita guidata nelle varie sale della struttura di palazzo Madama. Ha catturato particolarmente l’interesse degli alunni la ‘Sala Maccari’, che deve il suo nome a Cesare Maccari (1840-1919), artista senese che si occupò della decorazione dello spazio, dopo aver vinto un concorso bandito dal Ministero della Pubblica Istruzione, nel 1880. La sua pittura, d’impatto e scenografica, racconta la storia della Roma repubblicana, ponendo l’attenzione sui principali protagonisti che hanno reso eterno un esempio di governabilità e di giustizia.

Più tardi, gli studenti sono entrati nella ‘Sala Garibaldi’, ambiente contornato da busti in marmo di personaggi che hanno contribuito al prestigio della Repubblica Italiana, quali Carlo Alberto e Vittorio Emanuele III. Di seguito, hanno avuto accesso alla ‘Sala dello Struzzo’, nella quale è stato possibile osservare il particolare soffitto a cassettoni, in legno dorato, del XVI secolo. Al centro dello stesso si ammira un bassorilievo rappresentante uno struzzo con una corona in testa, legato ad uno scudo della famiglia medicea. Questa particolare iconografia è stata analizzata nei secoli ed ha generato numerose interpretazioni. Tra le più accreditate si ricava l’ipotesi che la figura  centrale si riferisca a Margherita d’Austria, per l’attinenza morfologica della parola Autriche (Austria) con la parola Autruche (struzzo).

Dalla Sala dello Struzzo, ci si è recati nell’ ‘Aula del Senato’. Lo spazio che un tempo era adibito a chiostro, venne chiuso per creare l’aula ufficiale del Senato. Quest’ultima è una sala dall’aspetto imponente, decorata in legno e velluto rosso, in cui siedono i senatori per discutere gli emendamenti di legge. All’interno di essa i ragazzi, dopo essersi accomodati sulle poltrone, su indicazione della guida, hanno potuto presentare una propria proposta di legge e simulare la procedura del suo accoglimento. Gli alunni hanno avuto la possibilità e l’onore di toccare con mano i tasti utilizzati per il voto dai senatori della Repubblica. In seguito, i ragazzi hanno incontrato il senatore Razzi, il quale ha partecipato alla loro simulazione. Al termine dell’intera visita gli studenti hanno osservato le meraviglie della città eterna, visitando Piazza Navona, una delle più celebri di Roma, e Campo de’ Fiori. Grande è stata l’emozione suscitata dalle bellezze incontrate.

Valeria Tosini, Greta Mencarelli, Lucilla Mariotti, ‘Il Poliedrico. Giornale dell’istituto Orioli.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...