Pronti per partire!!!

L’esperienza Erasmus ci fa conoscere meglio! Descrivere l’emozione che abbiamo provato quando la nostra classe è stata selezionata per partecipare al progetto “Erasmus Plus” è molto difficile. Pochi tra noi erano a conoscenza delle attività del progetto Erasmus prima dell’annuncio delle nostre prof, ma chiara è subito apparsa la grande opportunità che ci avevano offerto. Tra di noi è iniziato un euforico conteggio per la media dei voti: solo i migliori sarebbero partiti!!!! La prima meta dello scambio era la Spagna. Chi lo avrebbe mai immaginato che saremmo stati noi quattro? Dopo giorni e giorni di attesa è arrivato il momento della partenza e dentro di noi cresceva una grande felicità oltre ad una leggera paura per il volo. Per noi si trattava di un’esperienza nuova. La nostra destinazione era Huelva, una città vicino Siviglia, in Andalusia. Siamo arrivati la sera e siamo stati accolti dalle famiglie che ci avrebbero ospitato. Da questo momento è iniziata la nostra avventura. Il giorno seguente abbiamo visitato la scuola che partecipa al progetto. I professori spagnoli ci hanno spiegato come sono organizzate le lezioni e le varie attività: più o meno assomiglia alla nostra anche se loro escono alle 15 e fanno una lunga pausa alle 11:30. E’ arrivato poi il momento delle presentazioni. Abbiamo presentato un video dei paesi in cui viviamo con i relativi monumenti e un video della città di Viterbo. Durante i giorni di permanenza abbiamo svolto giochi con i professori e studenti degli altri paesi europei; abbiamo visitato la città di Huelva, abbiamo fatto escursioni nei parchi nazionali limitrofi e una bellissima gita alla scoperta di Siviglia. La sera di solito ci incontravamo tutti insieme per passare qualche ora all’insegna del divertimento. Purtroppo la settimana è passata velocemente. D’altronde quando si sta bene e ci si diverte il tempo vola. E’ stata un’esperienza indimenticabile. Abbiamo imparato molto dall’incontro di culture e lingue diverse. Le difficoltà iniziali per comunicare sono state superate con facilità, ma del resto fra ragazzi contano molto anche gli sguardi, i gesti, la condivisione di gusti musicali, di film, di modi di dire e molto altro. Se dovessimo sintetizzare con una frase quanto abbiamo vissuto diremmo sicuramente che viaggiare è un’esperienza unica che apre la mente e che ci lascia ricordi indelebili.

I ragazzi del II CLA: Bucca Nicole Ciccolini Mattia Franceschini Asia Grigolon Gabriele

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...