Istituto Francesco Orioli: la scuola del futuro!

INVITO TEATRO VUOTO

 

L’istituto F. Orioli di Viterbo rappresenta un esempio di funzionalità ed efficienza in ambito educativo assicurando una adeguata formazione ed una specifica prospettiva di vita agli alunni che scelgono di garantirsi un futuro. Non è una scuola monolitica, propone una vasta gamma di alternative educative che pongono l’adolescente in contatto con attività diversificate ed insegnamenti che rispondono alle esigenze impiegatizie del territorio e preparano adeguatamente agli studi universitari accademici. Nel complesso, l’Orioli offre la possibilità di scegliere tra cinque percorsi formativi: Manutenzione e Assistenza Tecnica (curvature: Sistemi energetici, Manutenzione mezzi di trasporto, Elettrico elettronico), Moda – Produzioni tessili sartoriali, Servizi Socio Sanitari (anche articolazione Ottico), Servizi Commerciali (curvatura Turistico) ed il Liceo Artistico che, dopo un primo biennio, propone tre specializzazioni in Grafica, Scenografia e Design.

Gli indirizzi elencati raccontano di un vasto mondo, messo al servizio dei discenti, che organizza un lavoro mirante alla globalità dei saperi ed al perfezionamento di percorsi altamente qualificanti. L’offerta formativa è arricchita da uno specifico orientamento progettuale che amplia prospettive e possibilità di crescita. L’istituto Orioli interviene nel territorio con una serie di novità che caratterizzano per modernità e passione le scelte dirigenziali. Grande è l’impegno dei docenti che impiegano energie e competenze professionali per garantire il giusto apporto ad una scuola che promuove il progresso. L’attenzione è rivolta a tutti gli ambiti, al generale, ma si dirige allo specifico, al singolo, creando le condizioni ambientali adeguate per favorire un apprendimento significativo e attivo. Ed è questa attenzione che attribuisce carattere di unicità e singolarità ad un istituto che è stato spesso esempio di innovazione.

È la prima scuola del territorio per accoglienza ed inclusione degli alunni diversamente abili. Il lavoro coordinato dal Prof.re Mirko Ottoni rappresenta un vero e proprio unicum nella provincia ed un modello di progettualità che comprende adeguate attività laboratoriali, professionali e terapeutiche svolte nell’istituto e in collaborazione con strutture e associazioni locali che lavorano nell’ambito dell’inclusione: ‘Cucina integrata’ con l’Associazione ‘Amici di Galiana’, ‘Musicoterapia’, ‘Pet therapy’ con ‘Il giardino di Filippo’, ‘Piscina’ con le Terme dei Papi e ‘Il boschetto dei corbezzoli’.

È la prima scuola della provincia ad organizzare una progettazione didattica extracurriculare capace di fornire un adeguato apporto agli alunni con difficoltà di apprendimento con il progetto ‘Aiuto allo studio. #genioanchioDES’. Coordinato dal Prof.re Mauro Spezzi, il programma sostiene lo studente favorendo autonomia nello studio individuale, senso di efficacia ed organizzazione nella pianificazione degli apprendimenti.

È la prima scuola della Provincia ad aver utilizzato strumenti e tecnologie innovative, di supporto alla didattica progettuale digitale. L’Istituto ha consentito agli alunni di utilizzare la stampante 3D, dispositivo in grado di realizzare un qualsiasi modello tridimensionale, e di acquisire le competenze specifiche per realizzarne la progettazione tramite software. Ed è, soprattutto, l’unica scuola a formare gli alunni, in ambito di Manutenzione e assistenza tecnica, per costruire le stampanti 3D, realizzando a scuola ciò che consente la ‘produzione additiva’ che supera la tradizionale tecnica su materiale piano e dà vita ad oggetti che sostituiscono il volume alla superficie. Gli studenti saranno proiettati nella rivoluzionaria generazione di stampanti altamente sofisticate che trovano ormai utilizzi in campo industriale, medico, ingegneristico ed artistico. Agli stessi alunni, verrà concessa, per l’anno scolastico 2018/19, la possibilità di conseguire il ‘Patentino per conduttori per generatori di vapore’.

È l’unico Istituto della provincia ad offrire una formazione nel settore Moda, da sempre ambito a carattere distintivo dell’artigianalità italiana, patrimonio comune di stile e costume, mirante, altresì, al perseguimento delle più aggiornate tecniche di lavorazione sartoriale propedeutiche alla Modellistica di atelier, al Disegno di moda, al Fashion Design.

È una scuola che gestisce diverse progettualità Erasmus attraverso un team di docenti che coordinano gli scambi educativi con l’estero, organizzano eventi e rendono protagonista della scuola internazionale europea la modernità dell’ambito pedagogico italiano. Con i progetti Erasmus si garantisce il confronto ‘degli studenti con gli studenti’ utilizzando forme di interazione innovative.

L’istituto Orioli, in ragione della propria poliedricità, impiega la professionalità interna per organizzare dei progetti di Alternanza scuola lavoro declinati al servizio dei diversi indirizzi di studio. Una rete di rapporti con industrie di settore, esperti esterni, artigianalità locale, garantisce occasioni formative di alto e qualificato profilo. Di rilevanza le collaborazioni specialistiche impiegate, che vedono partecipazioni di aziende multinazionali, organizzazioni culturali ed aziendali nel campo del Design, della Grafica e della Scenografia (Barilla per Hackability, Editoria Bonelli, Associazione Caffeina Cultura, Mastro srl lavorazione Polistirolo). Fondamentale il contributo degli esperti esterni che mettono a disposizione degli studenti competenze ed abilità lavorative (animazione, progettazione, montaggio video, fumetto) che divengono bagaglio condiviso di esperienze (Designer Andrea Belli, Designer Luca Occhialini, Video editing Michele Pelliccia, Yuri Perrini, animatore per Dreamworks e per Emir Kusturica, Fernando Proietti, Scuola Internazionale di Comix). I contatti con imprese di alta moda, i legami con il settore turistico locale, la pratica sanitaria in ambito assistenziale completano, attraverso stage, corsi di formazione, attività didattiche laboratoriali e sperimentazioni concrete, il profilo descritto che restituisce solo parzialmente la qualità e la quantità delle risorse utilizzate.

E quando l’Alternanza diventa scuola di vita apre le porte ad esperienze che preparano e favoriscono competenze per alunni – cittadini del domani. Gli stessi maturano una coscienza civile che insegna rispetto per le difficoltà dell’altro e fiducia nella possibilità del ri-costruire. Questo atteggiamento di pensiero ha caratterizzato il progetto ‘Amatrice nel cuore’ – ‘Artisti per Amatrice’, un vero e proprio impegno di produzione realizzato per la Confcommercio Lazio nord Rieti-Viterbo, quale contributo ed ausilio al Comune di Amatrice.

Oltre alla progettualità interna, plurimi si rilevano i risultati ottenuti in attività concorsuali esterne (Biennale di Venezia – concorso New Design, CNA, Bic Lazio, Geen Cross Italia, Rotary Club) che hanno sempre proiettato in avanti la creatività, l’impegno ed il talento degli alunni dell’Istituto Orioli.

Ciò che in questa scuola si apprende è evidente che non si ferma all’astratto, diventa sempre consapevolezza attiva, si organizza progettando e si trasforma in esperienza, capacità d’analisi, esercizio critico. Ed è in quest’ottica che gli studenti si interessano anche all’informazione e diventano giornalisti, fotografi, reporter, in spazi di libera espressione. A tale scopo, nascono delle pagine, cartacee e virtuali, che raccontano, più degnamente di questa breve disamina, la nostra storia: ‘Il Poliedrico, giornale dell’Istituto Orioli’, Blog Orioli (artisticamenteorioli.blog), Instagram (artisticamenteorioli), facebook (artisticamenteorioliBlog).

La laboriosità, la professionalità e la passione che contraddistinguono l’operato dei docenti tutti dell’Istituto Orioli, in questo difficile quanto meraviglioso mondo dell’educare, si legano, infine, nel sogno di un progetto comune che esprime qualità e creatività. La scuola presenta, invitando un pubblico più vasto, ‘Noi e la magia del teatro’, un musical scritto e diretto dal Prof.re Aldo Bellocchio. L’opera è frutto di un complesso e meraviglioso lavoro che vede impegnati ‘tutti’ gli alunni con la volontà di esprimere e condividere la propria unicità. L’iniziativa raccoglie, in un solo contenitore, alunni attori, alunni scenografi, alunni tecnici, alunni stilisti, alunni specialisti dell’accoglienza, alunni giornalisti, che vivono quotidianamente il sogno di una scuola che, finalmente, li renda protagonisti.

Questo è il volto rinnovato dell’Istituto F. Orioli, un’istituzione che coltiva l’ambizione di educare, non selezionare, di accogliere e non disperdere. Il Dirigente scolastico, Simonetta Pachella, guida per il secondo anno l’istituto e le peculiarità, i traguardi raggiunti, le aspettative da superare sopra indicati derivano da scelte che hanno sempre sapore di novità, di cambiamento. Il nostro Dirigente ha preso per mano una scuola che merita riconoscimento perché costruisce opportunità concrete, offre possibilità lavorative negli ambiti maggiormente richiesti dal territorio, e con ferma lungimiranza indirizza al perfettibile. Gli sforzi compiuti in tal senso, l’impegno dell’Orioli, la qualità dell’operato e la spinta al fare recano la sua firma.

 

Professoressa Immacolata Anzevino

 

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...